top of page

Nomina Consulente ADR

Il Ministero dei Trasporti ha recentemente emesso una circolare che riguarda l'estensione dell'obbligo di nomina di un consulente ADR per le imprese che effettuano spedizioni di rifiuti pericolosi su strada entro il 31 dicembre 2022. La circolare fornisce chiarimenti riguardo l'ambito applicativo della disciplina e l'individuazione del consulente ADR a partire dal 1° gennaio 2023.


In particolare, la circolare chiarisce che l'ADR (Accordo europeo sui trasporti delle merci pericolose) è una normativa che stabilisce le regole per il trasporto di merci pericolose, che possono essere pericolose per l'uomo, l'animale o l'ambiente. Un consulente ADR aiuta le aziende a rispettare queste regole e a garantire la sicurezza del trasporto di merci pericolose.


L'obbligo di nomina del Consulente per la Sicurezza dei trasporti ADR si estende anche alle imprese che effettuano spedizioni di rifiuti pericolosi su strada entro il 31 dicembre 2022.

Si riferisce esplicitamente alle imprese che si occupano della spedizione e trasporto di merci pericolose su strada e del loro relativo imballaggio, carico, riempimento o scarico.

Non riguarda invece il produttore del rifiuto pericoloso, che resta unicamente obbligato alla corretta classificazione ed al giusto conferimento ad una impresa di smaltimento.


Inoltre anche gli speditori che effettuano solo "spedizioni occasionali" o che trasportano quantitativi minimi di merci e/o rifiuti pericolosi potrebbero essere esenti dall'obbligo di nomina del consulente ADR.


In generale, è importante che le aziende coinvolte nella spedizione e trasporto di merci pericolose e/o rifiuti pericolosi siano al corrente dei cambiamenti normativi e delle esigenze relative alla nomina di un consulente ADR per garantire la conformità alle norme e la sicurezza del trasporto di queste merci.


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page